PURPLE TAIWAN WILD CAMELLIA

Oggi proviamo un tè nero taiwanese da cultivar indigeno “Shan cha wild indegenous strand” che viene raccolto da un piccolissimo gruppo di farmer nel sul di Taiwan e precisamente nelle foreste a nord di Kaohsiung City.
Gli alberi di Camellia Sinensis crescono senza l’aiuto dell’uomo all’interno della foresta e questi farmer hanno vinto un bando statale che per qualche anno gli consente di poter raccogliere le foglie di questi preziosi arbusti.


Alcuni di questi alberi hanno le foglie, in particolare le gemme, di colore viola a causa di un’alta percentuale di antocianine e sono davvero belle da vedersi.
Non mi dilungherò, oggi, in spiegazioni sulla colorazione viola del tè perchè potete trovarle sul primo numero della nostra rivista che potete leggere qui.

Ho preparato questo tè con un gaiwan da 100 ml, 3 gr di foglie, acqua a 95° e infusioni a 15-20-25-30 secondi.
Le foglie secche sono nere, piccole e dalla forma accigliata e profumano di frutta matura e prugne.L’infuso di colore marrone scuro con qualche riflesso bordeaux si mostra con un profumo dolce di frutta matura, prugne e miele e un finale con una leggera nota di mandorla. La terza infusione sembra la più frizzante e lascia intravedere un’interessante nota di agrumata.
Il liquore di colore ambrato è delicato, liscio e forse anche poco complesso. Prevale la nota di prugna e si lascia bere con piacere. Il retrogrusto è piacevolmente lungo.
Trattandosi di foglie viola, che sono abbastanza rare e in ogni caso di numero inferiore rispetto a quelle normali, questo tè è più costoso rispetto alla versione “black”.

Stefano Aliquo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *